martedì, Novembre 28, 2023
spot_img
HomeSalute & BenessereArticolazioniArtrite: cause, sintomi, trattamento

Artrite: cause, sintomi, trattamento

L’artrite è un termine collettivo per indicare diverse malattie sistemiche (che interessano l’intero organismo) che colpiscono le articolazioni e il tessuto connettivo circostante, ma che si manifestano per motivi diversi.

L’artrite può essere una patologia a sé stante (spondilite) o presentarsi come complicazione di un’altra malattia, colpendo una singola articolazione (monoartrite) o più articolazioni contemporaneamente (poliartrite). Il decorso della malattia si divide in cronico, subacuto e acuto.

Tipi di artrite

Le forme primarie che insorgono da sole e non sono dovute ad altre patologie possono essere le seguenti

  • L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria cronica che spesso colpisce le piccole articolazioni (come le dita);
  • La spondilite è una lesione infettiva della colonna vertebrale e delle articolazioni intervertebrali causata da vari batteri (tubercolosi, osteomielite);
  • La malattia di Still è una sottospecie di artrite reumatoide nei bambini, che si manifesta più spesso prima dei 16 anni;
  • Osteoartrite – nel corso del processo patologico, la cartilagine viene danneggiata in modo irreversibile, causando una deformità completa;
  • L’artrite gottosa è una malattia metabolica causata dal deposito di sali di acido urico sulle articolazioni.

La diagnosi delle forme secondarie che si verificano sullo sfondo di altre malattie può essere difficile a causa dei sintomi della patologia di base:

  • lupus eritematoso sistemico, che colpisce il tessuto connettivo e i suoi derivati;
  • emocromatosi – il ferro si accumula nei tessuti e negli organi a causa di un’alterazione genetica, danneggiandoli;
  • Artrite reattiva – alcune infezioni (urogenitali, intestinali, nasofaringee) possono colpire anche le articolazioni, causando questa forma di malattia;
  • La granulomatosi è un processo infiammatorio accompagnato dalla formazione di noduli (granulomi);
  • artrite psoriasica – compare e progredisce sullo sfondo della psoriasi;
  • Borreliosi – alcune zecche possono trasmettere i batteri (borrelia) quando vengono morse, che colpiscono principalmente il sistema muscoloscheletrico e le articolazioni.

Cause dell’artrite

I fattori di rischio esatti e determinanti per lo sviluppo della malattia sono attualmente sconosciuti, ma i seguenti gruppi possono influenzarne l’insorgenza e la progressione in modo complesso:

  • Predisposizione genetica – se un parente è affetto da questa condizione, può essere ereditata;
  • Agenti infettivi – quando alcuni batteri, virus o funghi entrano nel corpo, il sistema immunitario li combatte con successo quando funziona normalmente, ma se c’è un malfunzionamento, gli anticorpi possono iniziare ad attaccare le proprie cellule;
  • disturbi metabolici (artrite delle dita nella gotta);
  • Stress costante sulle articolazioni – negli sport professionali le articolazioni sono soggette a una forte usura a causa del lavoro eccessivo o della pressione esercitata su di esse;
  • alcune specifiche malattie infettive possono contribuire allo sviluppo dell’artrite come complicazione (tubercolosi, gonorrea);
  • Le lesioni traumatiche alle articolazioni possono causarne l’infiammazione;
  • Il sovrappeso, inoltre, mette a dura prova le articolazioni;
  • malattie del sistema nervoso centrale;
  • anomalie della colonna vertebrale (con la scoliosi, il carico sulle articolazioni del ginocchio è distribuito in modo non uniforme, con conseguenti lesioni);
  • disturbi ormonali (in particolare l’artrite nelle donne in post-menopausa);
  • cambiamenti degenerativi legati all’età nei tessuti connettivi e cartilaginei, la loro distruzione e la riduzione della quantità di liquido nella cavità articolare;
  • carenze nutrizionali, carenze di vitamine e minerali e mancanza di rispetto per uno stile di vita sano.

Sintomi dell’artrite

I segni della malattia progrediscono a seconda del grado di artrite:

  • Stadio 1: all’inizio della malattia, l’ecografia può mostrare un ispessimento dei tessuti periarticolari o un’infiammazione e un leggero disagio o rigidità durante i movimenti;
  • secondo stadio: la guaina articolare continua ad assottigliarsi, la fessura articolare si restringe, si sviluppa l’osteoporosi, si avverte dolore allo sfregamento dell’osso contro la cavità articolare, arrossamento e gonfiore e un aumento locale della temperatura;
  • terzo grado: l’articolazione è deformata in modo permanente, limitando tutti i movimenti; i muscoli cercano di compensare la funzione compromessa e sono in tono costante, il che può causare crampi;
  • Quarto grado: la testa dell’osso e la cavità articolare si sono fuse insieme formando strutture ossee incomplete (anchilosi) e il paziente soffre di dolori lancinanti ed è costretto a letto.

I segni dell’artrite possono variare a seconda dell’articolazione colpita, delle complicazioni o della malattia di base. Per esempio, se è colpita l’articolazione del gomito, si possono avere problemi a spostare o sollevare oggetti o a giocare a tennis o a badminton. Accovacciarsi, inginocchiarsi e stare seduti per lunghi periodi di tempo inizierà a causare dolore all’artrite delle articolazioni del ginocchio. I danni alle articolazioni delle dita compromettono la motricità fine e rendono impossibile afferrare in modo completo e saldo piccoli oggetti.

Diagnosticare l’artrite

Un’attenta interrogazione, la raccolta dei disturbi e dell’anamnesi, la ricerca di ipotetiche connessioni e l’identificazione dei fattori di rischio per lo sviluppo della malattia possono determinare la presenza della patologia.

Confermare le ipotesi del medico con un aiuto:

  • esami di laboratorio: un esame del sangue generale per determinare la presenza di processi infiammatori generali, analisi del liquido sinoviale (che si trova nella cavità articolare) per monitorare lo sviluppo di meccanismi settici;
  • metodi strumentali: radiografie, TAC, risonanza magnetica ed ecografia, artroscopia (esame diretto della cavità articolare), che diagnosticano lo stadio dell’artrite delle articolazioni e la presenza di complicazioni associate.

Purtroppo questi metodi non sono in grado di determinare la causa della patologia, quindi in alcuni casi potrebbe essere necessario consultare non solo un reumatologo o un traumatologo, ma anche specialisti affini se si riscontrano dei sintomi.

Trattamento dell’artrite

Gli obiettivi di una terapia completa e multitasking per questa patologia sono alleviare il dolore, ripristinare la mobilità e la funzionalità delle articolazioni, arrestare la progressione della malattia e prevenire lo sviluppo di complicanze.

Nelle fasi iniziali, il trattamento può essere conservativo, anche se non esiste una pillola specifica per l’artrite, ma viene utilizzata una combinazione di rimedi:

  • antidolorifici (topici o sistemici);
  • Farmaci antinfiammatori;
  • fisioterapia (ultrasuonoterapia, massaggio, laserterapia);
  • ginnastica e fisioterapia;
  • Plasmaterapia – il plasma del paziente viene iniettato nella capsula articolare mediante siringhe con aghi sottili (prima della procedura vengono prelevate diverse provette di sangue dal paziente e poi centrifugate).

Nei casi più gravi e in situazioni avanzate, può essere necessario un intervento chirurgico per ripristinare la mobilità dell’articolazione fusa e sostituirla completamente.

Un efficace supporto terapeutico per l’artrite è una dieta che comprende molti alimenti contenenti proteine (latticini, carne e pesce) e grassi vegetali, che aumentano la quantità di lubrificante naturale nelle articolazioni.

Prevenzione dell’artrite

Se ci si rivolge in tempo a uno specialista e si riceve il trattamento giusto, la prognosi di questa patologia è molto favorevole. La terapia può durare da sei mesi a un anno, ma i risultati dureranno per diversi anni o addirittura per un decennio se si seguono tutte le regole e si eseguono gli esercizi prescritti dal medico.

Tuttavia, nella prevenzione di questa patologia (soprattutto in presenza di fattori di rischio come l’ereditarietà) è necessario osservare i seguenti punti per mantenere una condizione stabile:

  • Riducete lo stress sulle articolazioni e non sopravvalutate la vostra forza (l’artrite negli uomini è spesso causata dal continuo sollevamento di pesi);
  • Bilanciate la vostra dieta, assumete la giusta quantità di vitamine e minerali e in alcuni casi utilizzate degli integratori (ad esempio se siete vegetariani);
  • abbandonare le cattive abitudini;
  • svolgere regolarmente una serie di attività fisiche senza superare i limiti di esercizio;
  • proteggersi dalle malattie infettive e dalle punture di insetti, che possono veicolare pericolosi agenti patogeni che possono portare allo sviluppo di questa patologia;
  • Sottoporsi a controlli preventivi con medici specialisti (soprattutto se si praticano sport professionali).

Cosa può aiutare?

Artrolux Cream è una novità che sicuramente vi piacerà, perché porta molti benefici a chi fa sport e quindi può soffrire di lesioni articolari e muscolari, a chi lavora tutto il giorno al computer e ha a che fare con dolori alle braccia, alle mani e al collo che poi spesso portano a terribili mal di testa da tensione, a chi ha sempre sofferto di problemi alla schiena e a chi inizia a dover affrontare tutto questo quotidianamente con l’avanzare dell’età.Questa crema può essere usata davvero da tutti, sia in età avanzata quando può dare un notevole sollievo a chi soffre di dolori articolari e muscolari, sia prima soprattutto se si fanno lavori pesanti e manuali, se si è costretti a passare ore al computer, se si è sportivi, in tutti questi casi Artrolux è il prodotto che fa bene a tutti.

ACQUISTARE ARTROLUX CREMA PER IL SOLLIEVO DEI DOLORI ARTICOLARI SI PREGA DI LASCIATE IL MODULO DI RICHIESTA QUI SOTTO PER EVITARE QUALSIASI TIPO DI TRUFFAE:

  1. Lasciare la tua richiesta d’ordine;
  2. Verrai contattato da uno specialista;
  3. Il pacco, totalmente anonimo, viene spedito direttamente a casa tua;
  4. Puoi pagare in contrassegno direttamente al corriere.
Tempo rimasto:
07 : 51 : 59
Prezzo consigliato: 118,99€
75% di sconto
2999€

Autore dell'articolo

Medico italiano che ha lavorato all'Ospedale Internazionale Salvator Mundi di Roma. Ha conseguito il dottorato in medicina presso l'Università di Roma e ha poi lavorato per molti anni presso l'ospedale. Oggi insegna ai giovani specializzandi dell'Università di Roma, condividendo il suo bagaglio di esperienza in campo medico. Gaetano Lazzari è anche autore di numerosi articoli di medicina, alcuni scritti da lui stesso e altri dai suoi studenti post-laurea.

RACCOMANDATO PER LA SALUTE (Assicuratevi di leggerlo!)

ALTRI ARTICOLI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Categorie

Leggi anche

Ultimi Articoli

Un cliente di Prostatricum parla di risultati sorprendenti | Intervista 2023

IntroduzioneSiete alla ricerca di un modo per migliorare naturalmente la salute della vostra prostata e sperimentare risultati duraturi? Prostatricum aiuta uomini come voi. Ma...