sabato, Marzo 25, 2023
spot_img
HomeSalute & BenessereRimedi NaturaliValeriana: proprietà, benefici e controindicazioni

Valeriana: proprietà, benefici e controindicazioni

La valeriana è una pianta sedativa utile contro ansia, insonnia e tachicardia. Scopriamo le proprietà, l’uso, i benefici e le controindicazioni della valeriana.
La valeriana (Valeriana officinalis) è una pianta della famiglia delle Valerianacee ampiamente utilizzata per il trattamento dell’ansia, degli stati di agitazione e dei disturbi del sonno. 

Proprietà della valeriana

La radice di valeriana, dall’inconfondibile odore sgradevole, contiene oli essenziali che a loro volta includono composti moterpenici (soprattutto derivari del borneolo) e sesquiterpenici (acido valerenico, valerenale, valeranone e beta-cariofillene). La droga della valeriana contiene inoltre composti iridoidi detti valepotriati, alcuni lignani e modeste quantità di alcaloidi. 

La valeriana ha proprietà ansiolitiche e sedative date dall’insieme dei suoi costituenti e, in particolare, agli acidi valerenici. Questi composti sono in grado di agire sul controllo GABAergico principalmente attraverso l’inibizione della degradazione e della ricaptazione presinaptica del GABA e la promozione della sua sintesi, grazie all’attivazione di un enzima chiamato glutammato decarbossilasi.  

A cosa serve la valeriana

I principi attivi presenti nella valeriana, come abbiamo visto, agiscono sulla regolazione del neurotrasmettitore GABA

Poiché il GABA è un neurotrasmettitore di tipo inibitorio, le sostanze che aumentano l’attività delle sinapsi GABAergiche deprimono l’attività del sistema nervoso centrale, con effetto rilassante e ansiolitico. Non a caso, molti farmaci ad azione calmante, miorilassante, anticonvulsivante e ipnotica agiscono stimolando i recettori del GABA (in termini tecnici si dice che sono suoi agonisti recettoriali).

valeriana

Benefici della valeriana

Le proprietà sedative, rilassanti e ipnoinducenti fanno della valeriana un rimedio utile in caso di all’ansia, agitazione e insonnia.

Inoltre, poiché i valepotriati presenti nella radice di valeriana hanno azione spasmolitica in grado di rilassare la muscolatura liscia, la valeriana può utile anche per contrastare i sintomi della sindrome del colon irritabile. 

Modalità d’uso

La radice di valeriana può essere assunta sotto forma di droga essiccata da utilizzare per decotti oppure sotto forma di compresse tintura madre.
Infuso

La tisana alla valeriana si prepara con un cucchiaio di valeriana radice in una tazza d’acqua. Dopo aver sistemato la radice di valeriana in acqua fredda, si lascia macerare per 8-10 ore. In alternativa, si versa acqua bollente sulla radice, si spegne  il fuoco e si lascia in infusione per 15 minuti con un coperchio. 

valeriana

Tintura madre di valeriana

Si assumono 20-50 di gocce diluite in poca acqua, da una a tre volte al giorno in caso di ansia, oppure 30 minuti prima di andare a dormire per combattere l’insonnia.
Estratto di valeriana

Si assume in compresse, capsule o come valeriana in gocce senza superare i 500-600 mg al giorno. In genere si somministra due volte al giorno.

Quanto tempo ci vuole perché la valeriana faccia effetto?

benefici della valeriana possono essere appprezzati dopo alcune settimane di utilizzo. In genere, gli effetti della valeriana sul sonno si manifestano dopo quattro-sei settimane di somministrazione.

Controindicazioni della valeriana

La somministrazione di valeriana è controindicata nei bambini di età inferiore ai 12 anniAnche l’uso della valeriana in gravidanza e durante l’allattamento è da evitare.

La valeriana non dovrebbe essere usata in concomitanza con barbiturici, altri sonniferi, tranquillanti e alcolici perché potrebbe verificarsi un potenziamento degli effetti, provocando tremore alle mani, vertigini e sonnolenza.

Effetti collaterali della valeriana

La valeriana è considerata una droga sicura ma può provocare effetti collaterali a dosaggi elevati. I sintomi causati da sovraddosaggio della valeriana includono affaticamento e tremori.

 

Autore dell'articolo

Medico italiano che ha lavorato all'Ospedale Internazionale Salvator Mundi di Roma. Ha conseguito il dottorato in medicina presso l'Università di Roma e ha poi lavorato per molti anni presso l'ospedale. Oggi insegna ai giovani specializzandi dell'Università di Roma, condividendo il suo bagaglio di esperienza in campo medico. Gaetano Lazzari è anche autore di numerosi articoli di medicina, alcuni scritti da lui stesso e altri dai suoi studenti post-laurea.

RACCOMANDATO PER LA SALUTE (Assicuratevi di leggerlo!)

ALTRI ARTICOLI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Categorie

Leggi anche

Ultimi Articoli

Un cliente di Prostatricum parla di risultati sorprendenti | Intervista 2023

IntroduzioneSiete alla ricerca di un modo per migliorare naturalmente la salute della vostra prostata e sperimentare risultati duraturi? Prostatricum aiuta uomini come voi. Ma...